Nexus One Vodafone… non più! Finalmente!

Ai primi di marzo, con la voglia di novità e soprattutto qualche euro da spendere, ho approfittato dell’offerta Nexus One Vodafone a 249 €uro per aggiudicarmi un bel esemplare di smartphone android. Da Unieuro acquisti on line, ho effettuato l’ordine e dopo qualche giorno avevo in mano lo splendido smartphone di Google/Htc.

Dopo l’accensione ed il collegamento ad una rete wi-fi lo smartphone mi notifica un aggiornamento, era il 2.2.1. FRG83D di appena 1,3 Mb. Fatto! Adesso il mio smartphone è aggiornatissimo! Ma ahimè non fu così e mi accorsi ben presto che altri aggiornamenti erano disponibili per android, ma per i brandizzati Vodafone ancora non era il momento. Peccato!

Facendo un ricerca sul web si scoprono tanti termini nuovi riguardanti lo smartphone e il sistema android, come, rootato, sbloccare il bootloader etc, tutto ciò per ovviare al blocco degli aggiornamenti. Ma un po’ per il fatto che lo smartphone fosse stato appena comprato, un po’ per il fatto di non sapere cosa stessi realmente facendo, la cosa mi ha fatto tentennare per cui, ho pensato “Vodafone sicuramente starà già lavorando sugli aggiornamenti! Aspetterò!”

Inutile dire come sia andata, perché lo avrete capito dal titolo dell’articolo, ma vi ribadisco che leggere dappertutto sul web “Aggiornamento Ota Disponibile Nexus One” e tu ancora lì con il telefono in mano a leggere la scritta sul notifier “Checkin Succeded”, ammetto che girano un po’, ti senti come dire “vecchio”.

Nella foto, la versione di partenza 2.2.1 FRG83D

Bando alle ciance, quindi mi sono sbracciato ed ho incominciato a seguire qualche guida sul web che potesse darmi la possibilità di riportare lo smartphone alle condizioni di “Google Experienced”.

La guida che ho seguito è questa qui da android.hdblog.it. Purtroppo nei vari steps consigliati, già al punto uno, il problema, il file PASSIMG.zip non viene rilevato correttamente; dopo i vari controlli sulla procedura, sempre corretta tra l’altro, scopro in un altro sito che per alcuni modelli quel file, ovvero questo “http://www.mediafire.com/?dxwh5l4b5ygh6nf” non va bene, o per lo meno nel mio caso.

Nello specifico, dopo che viene effettuato il controllo del file PASSIMG.zip, 1 step (segui guida di hdblog eventualmente), la schermata ritorna a quella precedente come se nulla fosse successo, nella guida appena citata il passo successivo sarebbe “premere Volume Up per installare o Volume Down per non installare”, a me questa cosa non succedeva!

Per cui, rituffandomi sul web, trovo quest’altra guida e scopro che il file da utilizzare è il seguente Passion_Google_WWE_2.16.1700.1_FRG33_MFG_Shipment_ROM.zip e non quello citato nella guida di hdblog.it.

Dopo aver preso un po di coraggio, rifaccio il tutto e come per magia, dopo un po di riavvii dello smartphone mi ritrovo con la versione 2.2 FRG33 di Android, salto tutte le impostazioni iniziali velocemente e attivo la connessione wi-fi;

da questo punto in poi non ho dovuto far altro che aspettare la notifica di aggiornamento delle varie versioni che si sono susseguite nel tempo, finché non è arrivata la tanto attesa “Ota Gingerbread 2.3.3”!

In base a quando effettuerete questa procedura, vi dico che ad oggi l’update/fix GRJ22 2.3.4 di soli 6 Mb (successivo a Gingerbread 2.3.3), non è ancora arrivato via ota nella mia zona, per cui l’ho installato manualmente per non  attendere altro tempo.

Questo update corregge dei bug noti in Gingerbread 2.3.3, come consumo eccessivo della batteria e anomalie sul Gps.

Spero possa essere d’aiuto a qualcuno!

 

 

 

 

Links:

Android HDBLOG – http://android.hdblog.it/2011/02/25/android-2-3-3-nexus-one-vodafone/

The open source administrator – http://ossadmin.wordpress.com/2011/02/26/goodbye-vodafone-uk-nexus-one-rom/
ATTENZIONE: Questo articolo non vuole essere una guida e l’autore non può essere responsabile di eventuali danni recati ad apparati elettronici.


Author: ville

Share This Post On